top of page

I Vini della Sardegna

Aggiornamento: 25 giu


Il progetto Vini Italiani continua, e questa volta siamo in Sardegna. Questa isola selvaggia e bellissima vanta alcune delle spiagge più splendide d'Italia, ma non è l'unico motivo per visitarla. La Sardegna è una destinazione meravigliosa anche per gli appassionati di vino, poiché il clima e il terreno unici permettono la produzione di diversi vini sorprendenti e particolarmente deliziosi. Sei curioso? Vieni a fare un sorso con noi!


Uve in Sardegna
Uve in Sardegna - Foto di Unsplash

La Sardegna non è facile da spiegare. È comprensibile perché questa regione abbia ottenuto l'autonomia domestica, poiché non somiglia a nessun altro luogo del paese. A prima vista, può sembrare una classica destinazione turistica: le spiagge sono splendide, il cibo è delizioso e i sentieri escursionistici sono affascinanti. Tuttavia, la Sardegna possiede un fascino unico e misterioso. È una destinazione difficile da decifrare e comprendere, profondamente influenzata da migliaia di anni di tradizioni che esistono ancora in luoghi nascosti sull'isola.


La Sardegna offre ai suoi visitatori una natura meravigliosa e siti archeologici affascinanti, città colorate e uniche e cibo delizioso. E per quanto riguarda il vino? Sono felice che tu l'abbia chiesto. Il vino sardo è fantastico ed è giunto il momento che riceva l'attenzione che merita.


In questo articolo, esamineremo alcuni dei vini più importanti dell'isola e scopriremo alcune gemme meno conosciute. Prima di iniziare: in italiano, la grafia corretta è "Sardegna", quindi i nomi dei vini saranno scritti di conseguenza, ad esempio Monica di Sardegna piuttosto che Monica di Sardinia.


Cannonau di Sardegna DOC

Il Cannonau è senza dubbio uno dei vini sardi più famosi e diffusi. Per comprendere questo vino iconico, è necessario conoscere la varietà di uva da cui è prodotto, che porta lo stesso nome, Cannonau.


Le uve Cannonau sono correlate alle uve francesi Grenache e sono considerate la varietà di uva più antica del Mediterraneo: scavi archeologici in Sardegna hanno rivelato prove di coltivazione del Cannonau risalenti a 3000 anni fa. Le uve Cannonau sono la base di diversi vini, e il più conosciuto tra questi è il Cannonau di Sardegna DOC, un vino vellutato e potente, caratterizzato da aromi complessi (erbe e spezie dolci).


Il Cannonau può essere prodotto legalmente su tutta l'isola, ma varia significativamente nel gusto a seconda delle diverse aree. Una rapida occhiata alla mappa conferma che il terreno varia notevolmente nelle diverse regioni dell'isola. Pertanto, anche se due vigneti piantano la stessa varietà di uva, il vino Cannonau risultante varierà significativamente. È certamente possibile assaggiare due bottiglie di vino Cannonau così diverse nel gusto da chiedersi se sia davvero lo stesso vino. Se ciò sembra strano, non sei il solo a pensare che il metodo sia imperfetto. Molti produttori e critici criticano questo metodo, e gli italiani discutono da anni sulla necessità di riorganizzare le regioni vinicole dell'isola. Chissà, un giorno potrebbe accadere. Fino ad allora, dovresti sapere che ci sono tre sottoregioni che producono vini Cannonau particolarmente interessanti: Nepente di Oliena, Capo Ferrato e Jerzu.


Esistono diversi vini sotto la categoria Cannonau: Cannonau Rosé, Cannonau Rosso, Cannonau Rosso Classico, Cannonau Rosso Riserva, vino dolce da dessert (liquoroso) e vino da dessert secco molto aromatico. Per legge, per chiamare un vino Cannonau di Sardegna DOC, deve essere fatto con almeno l'85% di uve Cannonau (coltivate sull'isola, naturalmente) e invecchiato per almeno due anni.


Secondo la mia opinione, alcuni dei migliori vini Cannonau provengono dalla parte meridionale dell'isola, specificamente dalla provincia di Nuoro, e dalla parte orientale, l'area dell'Ogliastra. Questi vini, conosciuti come Classico, sono fatti con almeno il 90% di uve Cannonau e sono caratterizzati da aromi particolarmente invitanti. È interessante notare che il vino prodotto specificamente qui ha guadagnato fama non solo per il suo eccellente gusto, ma anche per il suo presunto contributo alla longevità locale.

L'isola della Sardegna è rinomata come una Zona Blu, ovvero una zona dove una notevole percentuale della popolazione vive fino a cento anni o oltre. Questo argomento affascina i ricercatori. Sembra che, oltre ai fattori genetici, la ben equilibrata nutrizione mediterranea, che include il vino Cannonau ricco di polifenoli, l'esercizio fisico regolare e i forti legami familiari, giocano ruoli cruciali nel favorire la longevità. E se cerchi un altro motivo per visitare, sappi che la zona vanta spiagge particolarmente splendide!


Dove posso degustare eccellenti vini Cannonau?

Dovresti provare i meravigliosi vini prodotti dalla cantina Giuseppe Sedilesu.


Vermentino di Sardegna e Vermentino di Gallura

Il vino più comune e consumato in Sardegna è il Vermentino, come ci si aspetterebbe su un'isola dove gran parte delle attività quotidiane si svolgono lungo la costa. Le uve Vermentino sono la base per diversi vini, ma i due più famosi e di alta qualità sono il Vermentino di Sardegna e il Vermentino di Gallura.


Secondo la legge, il Vermentino di Sardegna può essere prodotto in tutta l'isola, con una produzione notevole nelle province di Cagliari, Alghero, Sassari e Oristano. La qualità e il gusto del vino variano naturalmente a seconda del luogo di produzione. In generale, il Vermentino di Sardegna è un vino bianco secco e piacevolmente croccante, molto adatto per un leggero aperitivo o anche come complemento per il pesce alla griglia. La vicinanza al mare offre un vantaggio significativo, poiché la brezza salata non solo conferisce una piacevole mineralità al vino, ma aiuta anche a proteggere le viti e a bilanciare le temperature estreme dell'estate.


Gli appassionati di Vermentino – e mi considero uno di loro – probabilmente conoscono i vini prodotti con questa eccellente uva nelle regioni della Toscana e della Liguria, ma bisogna notare che il vero 'regno' del Vermentino è in Sardegna, e i vini Vermentino dell'isola sono unici.


A differenza del Cannonau, le uve Vermentino non hanno origine in Sardegna, e i ricercatori sono divisi sulla questione di come siano arrivate sull'isola. Alcuni sostengono che abbiano avuto origine nel nord Italia, mentre altri credono che siano arrivate dalla Francia. Qualunque sia la fonte, oggi il Vermentino è un onorevole cittadino sardo.



6 Mura Bianco - Cagliari Vermentino Superiore - 2022

 

Vermentino Superiore con intensi aromi fruttati e sottili sfumature tostate. Vanta un'eccellente sapidità, preservando al contempo la sua freschezza.





Secondo la legge vinicola, il Vermentino deve essere prodotto con almeno l'85% di uve Vermentino (e il 15% di uve bianche non aromatiche). Il Vermentino di Sardegna si caratterizza per aromi di fiori bianchi, una gradevole fruttuosità e un retrogusto molto delicatamente amaro. Esiste anche una versione spumante di questo vino.


D'altra parte, il Vermentino di Gallura è in una categoria a sé. È l'unico vino sardo considerato DOCG ed è acclamato come il vino di più alta qualità prodotto sull'isola e uno dei migliori vini bianchi d'Italia. Questo vino impressiona per la sua eleganza, con una meravigliosa mineralità, una ricchezza corposa ed è il complemento perfetto per piatti "seri" come pesce e crostacei.



Giba Bianco - Vermentino Di Sardegna - 2022

 

Un Vermentino caratterizzato da intensi aromi di frutta bianca e frutti esotici.





Dove posso provare l'eccellente Vermentino di Sardegna?

Dovresti provare i vini della Cantina Surrau.


Carignano del Sulcis DOC

Uno dei migliori vini rossi dell'isola proviene dalla parte più meridionale della Sardegna, nella sottoregione del Sulcis. Il vino Carignano è molto meno conosciuto rispetto al Cannonau, ma vale sicuramente la pena scoprirlo! Questo vino rosso incarna i sapori del mare e della flora locale. È minerale, corposo e ricco di sapori invitanti di frutta e marmellata, e l'aroma di spezie. È senza dubbio uno dei miei vini sardi preferiti e purtroppo è difficile da trovare nei negozi fuori dall'isola.


Per esplorare i nostri vini Carignano del Sulcis, clicca qui.



Giba Rosso - Carignano del Sulcis - 2021

 

Un Carignano del Sulcis caratterizzato dal suo gusto morbido e fruttato, con aromi di frutta rossa matura e sottobosco.





Dove posso provare un eccellente vino Carignano?

Dovresti provare i vini di alta qualità della Cantina di Santadi.


Monica di Sardegna

Un altro vino rosso praticamente sconosciuto al di fuori dell'Italia è il Monica. È fatto con uve omonime, risultando in un vino di medio corpo caratterizzato da tannini morbidi e aromi di frutta e fiori, prevalentemente ciliegie e bacche. Questo vino, più semplice del Carignano o del Cannonau, è perfetto per un leggero pranzo in famiglia.


Dove posso provare un vino Monica di alta qualità?

Puoi trovarlo presso la cantina Santa Maria La Palma.


Romangia IGT

Non tutti i vini di alta qualità sono necessariamente definiti come DOC o DOCG. Per scoprire gemme nascoste, esplora con il palato e prova nuove varietà. Il Romangia è un meraviglioso vino prodotto nella Provincia di Sassari, ma rimane in gran parte sconosciuto rispetto ai vini più popolari dell'isola.


I vini Romangia sono disponibili in diverse versioni, tra cui rosso, bianco e spumante, e sono fatti da una miscela di tipiche uve locali


Dove posso provare un eccellente vino Romangia?

Dovresti provare i vini speciali e indimenticabili della cantina Tenute Dettori.


Turriga IGT e Isola dei Nuraghi IGT

Uno dei vini più importanti della Sardegna è il Turriga, prodotto nella zona dell'Isola dei Nuraghi con uve Cannonau, Carignano, Bovale Sardo e Malvasia Nera. Questo vino è corposo, con un bouquet ricco ed elegante. È eccellente come regalo per un pasto o un evento importante, con un prezzo che parte da almeno 80 Euro a bottiglia.


Dove posso provare un eccellente vino Turriga?

Il Turriga è prodotto esclusivamente dalla cantina Argiolas. Per un'opzione più economica, prova l'Isola dei Nuraghi Rosso IGT della cantina Tani, con un prezzo di circa 50 Euro a bottiglia.


I vini Isola dei Nuraghi IGT sono disponibili in diverse varietà (rosso, bianco, spumante, ecc.) e sono prodotti in tutta l'isola. Il nome romantico si riferisce ai nuraghi, edifici megalitici storici presenti in tutta la Sardegna.



2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


-

Vini

-

Abbinamenti

-

Uva

-

Regioni

-

Olio d'oliva

-

Unisciti a noi